Ema

Noi. I giorni dell'arcobaleno non l'avevo granché compreso, ma non era male...Jackie l'ho adorato (è anche al numero 36 della Caduta di Pontoppidan)... Però Il club e Neruda non li ho visti... In ogni caso, da Pablo Larraín non mi aspettavo una cacca... tra l'altro, sul circuito MioCinema, che, finora, non mi aveva deluso... Era... Continue Reading →

Favolacce e Fiabole

Andrò random...Per cui, alla fine, di questo post non ci si capirà una mazza... #1: Black Marvel Ragionare per dogmatismi o per categorie è inevitabile, data la conformazione del nostro encefalo...Sicché per anni, anche in commenti recentissimi, a proposito dei film Marvel e DC, io ho sempre considerato il pericolo che tali film potessero foraggiare... Continue Reading →

Favolacce

Arrivo dopo Hovistounfilm e Ultimo spettacolo, ma prima devo fare una premessa di glossario... Che nel senso comune favola e fiaba vogliano dire la stessa cosa, e che la loro etimologia sia tecnicamente la stessa (che ha semplicemente a che fare con il verbo latino parlare), è assodato e non "sbagliato", visto che si sta... Continue Reading →

Buio

Secondo film proposto dalla piattaforma MioCinema per gratificare di una distribuzione ufficiale film "fermi" ai box a causa del lockdown... Sono arrivato tardi per vederlo all'interno del piano che faceva arrivare un po' degli incassi al mio cinema di fiducia dietro casa: è costato solo 4,50€ (o cifre simili), andati tutti all'appaltatore dello streaming e... Continue Reading →

Les Misérables

Nel periodo di lockdown, la mia sala cinematografica di fiducia (a due passi da casa), annunciò la sua partecipazione agli incassi di una grande operazione di streaming di questo film francese del 2019, già candidato all'Oscar per il miglior film straniero (con Dolor y Gloria: la vittoria pleonastica di Parasite, vincitore anche del titolo di... Continue Reading →

«8½» di Federico Fellini, 1963

A un film così gigantesco, di cui si possono trovare miliardi di esegesi senza dubbio migliori di qualsiasi cosa possa partorire io, non c'è che da approcciarsi tentando di sviscerare pochi aspetti, poche caratteristiche, o poche peculiarità identificanti... Sulla simbologia della "trama" (l'oggetto senza il quale, secondo molti critici odierni su Twitter, non c'è effettivamente... Continue Reading →

«Chariots of Fire» di Hugh Hudson, 1981

GIOCHI E STORIA In Darkest Hour si è parlato del filmone supermajor di genere storico-drammatico-serio che trova molto pubblico tra coloro che, assai giustamente, si rifiutano di vedere la Marvel (ultimamente sono molto contento di leggere, anche nelle testate superfan che si dicevano in Marriage Story, una certa insofferenza di diverse star al mondo Marvel:... Continue Reading →

Un libro, un film, un’opera contro l’omofobia

Un libro non proprio...L'argomento è vasto, e un solo titolo non credo riesca a fare metonimia in alcun modo...Vado quindi per una poesia......per il componimento detto «della Gelosia» scritto da Saffo di Mitilene non si sa quando (lei si presume sia vissuta tra il 630 e il 570 a.C.)......il componimento è quello a cui Theodor... Continue Reading →

«White Nights» di Taylor Hackford, 1985

È un film che fa acqua da tutte le parti dal punto di vista letterario... Certe volte sembra anticipare tutti i difetti del Bridge of Spies di Spielberg...Ma non è così... In primo luogo perché quando è stato fatto, la Guerra Fredda c'era, e bella tosta... E White Nights ci fa vedere quella guerra in... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑