The Matrix Resurrections

A me piacque solo il primo, e negli altri due non c'ho mai capito una squacquera...Le frasette da Bignami di filosofia e il simbolismo informatico mi hanno reso Reloaded e Revolutions una sorta di grande Tron (che però riusciva molto bene là dove Matrix falliva) impillaccherato di idiozie alla Fusaro sempre a metà tra voler... Continue Reading →

«West Side Story» di Spielberg

CHIARIMENTO:West Side Story fu ideato nel 1957 dalle persone che potete trovare su Wikipedia...nel 1961, da West Side Story trassero un film altre persone, anche lì da riscontrare su Wikipedia...questo di cui sto parlando è un adattamento del 2021 fatto ancora da altre persone, anche queste da vedere su Wikipedia...chiarisco perché userò i nomi propri... Continue Reading →

Don’t Look Up

Io non sono mai tenero con Adam McKay, che ritengo esagerato nell'uso troppo esasperato dei diversi modi di inquadratura... sembra di quelli, come il detestato Chazelle, che gira a caso e poi cerca di trovare la quadra solo al montaggio... e siccome lavora molto con Chazelle, io sono sempre stato allergico a Linus Sandgren... -... Continue Reading →

Diabolik

L'unica mia esperienza con Diabolik è stata questa: https://youtu.be/Zd5KZKaXUqE perciò non sapevo nulla dei fumetti, delle dinamiche tra i personaggi, niente... avevo letto che i primissimi numeri erano cattivisti, con Diabolik assassino spietato, che poi smussa gli angoli diventando il padre di Occhi di gatto e Lisa & Seya, cioè il ladro che deruba i... Continue Reading →

È stata la mano di dio

Ne ho parlato con amici fraterni a lungo, e quello che dirò è il risultato delle nostre conversazioni......ma il disprezzo è tutto mio... - le premesse sono sempre le stesse... che nel vedere una "roba" qualsiasi ci sono sempre 3 livelli: come quella roba è stata fatta, il livello poietico: ovvero le storielline simpatiche sulla... Continue Reading →

House of Gucci

Ne avevo così tanto sentito parlare male che, alla fin fine, mi sono quasi stupito di non vedere qualcosa di davvero peggiore di All the money in the world... Il pubblicizzarlo come la storia di Patrizia Reggiani, complice la presenza di Lady Gaga, ha enfatizzato le reazioni avverse con l'idiozia che sarebbe un film pro-Patrizia... Continue Reading →

Encanto

Da quando "capo animato" della Disney è diventata Jennifer Lee (dal 2018, in rimpiazzo di John Lasseter, che nel 2017 ricevette lamentele per cose che ancora non si sanno, ma dai trapelamenti si evince che è roba che ha a che vedere con "abbracci e baci improvvisi e non richiesti", con toccate di cosce e... Continue Reading →

Ghostbusters: Legacy

Si chiamerebbe Ghostbusters: Afterlife, e sentirlo in italiano è un problema... perché, come tutti hanno già detto, è un film di nostalgia espressa e compressa, come una supposta...una cosa fatta, cotta e magnata solo da coloro che, non si sa per quale ragione, si sono stancati di rivedere il Ghostbusters del 1984, non provano piacere... Continue Reading →

Annette

Ha vinto miglior regia a Cannes e quindi non può essere considerata una minchiata... Di cinema ce n'è tanto e da serie A: c'è lo sguardo europeo, cioè attento ai dettagli di costruzione dell'immagine invece che alla calligrafia hollywoodiana: mi spiego:si vede che Carax gira per intenti filmici, fotografici, non per intenti narrativi di condiscendenza... Continue Reading →

The French Dispatch

Quello che si è detto per Isle of Dogs vale a mille anche qui per The French Dispatch, con, per giunta, molte più aggravanti... - Finché Anderson riesce a piegare al suo stile certe filosofie (e, badiamo bene, sono le filosofie che Anderson piega per il suo stile: Anderson non si sogna mai di fare... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑