Cruella

Si può avere tutte le idiosincrasie che ci pare per questo genere di film e si possono avere con somma ragione... Ma all'interno di un filone logoro e bieco come i live action Disney, così scalcagnati e ridicoli di statuto e a priori, le idee portate avanti da Craig Gillespie sono OTTIME, sono davvero il... Continue Reading →

«Il segreto degli alberi» di Elena e Laura Canepa

Devo essere molto sincero...A livello di gusti Il segreto degli alberi, di Elena e Laura Canepa di Due sorelle e una stanza di libri, mi è lontanissimo... Ma disquisire di gusti è un assurdo... si sa... Quello che c'è da fare è comprendere... E per comprendere Il segreto degli alberi, a mio avviso, c'è da... Continue Reading →

Mank

Sono tanti anni, se non da Fight Club (che è del '99) sicuramente da Benjamin Button (2008), che Fincher va in giro a raccontare che l'«autore cinematografico» non esiste e che Citizen Kane è tutto merito di Herman Mankiewicz e Gregg Toland... L'affermazione, Fincher non se ne accorge, non è sostanziale, perché è una sentenza... Continue Reading →

The Prom

Tante suggestioni per questo filmetto della minchia che, sotto sotto, mi ha lasciato rimuginare in molti minuti di riflessione... alla fine sembravo il Petunia cat, tanto ero immerso nelle elucubrazioni... L'ultima volta che mi era successo era addirittura per 1917... - I. ONIRISMO O PSEUDO-REALISMO Quasi sempre i musical hanno avuto i momenti di song... Continue Reading →

Roald Dahl’s The Witches

PRODROMI Quando, dopo Allied, Zemeckis riuscì a fare Marwen, mi stupii moltissimo... Zemeckis, quello che dopo il 2000 s'era abbonato alla ciofeca di Motion Capture, e che anche quando "ritornava", con Flight (2012), non faceva benissimo, e poi continuava la sua 'zienda di film vomitevoli con The Walk (2015: è nei meandri di Let’s go... Continue Reading →

Marriage Story di Netflix

E come Annihilation torno a parlare di un film NON visto in sala, che, pertanto, non comparirà nel Papiro dell'Agosto 2020... Ho sentito tanto parlare bene di questo film che comincio a sospettare che tutti gli Osanna che sento sui film di Netflix siano in qualche modo indotti da una sorta di neuroni-specchio...Il battage social... Continue Reading →

The Irishman

Dopo il 1988 (da The Last Temptation of Christ), Scorsese e Harvey Keitel non hanno più lavorato direttamente insieme...Quando interrogato sull'argomento, Keitel diceva: «Martin è un grande... faremo insieme il nostro ultimo film!» - Scorsese è del '42Keitel del '39De Niro, Pesci e Robbie Robertson (alle musiche) del '43Pacino e Schoonmaker (la montatrice) del '40Irwin... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑