Un buon «Trovatore» di Mehta al Maggio Musicale Fiorentino

Del Trovatore si è già parlato fin troppo [una delle ultime volte, con ripasso delle altre, è questa]... Come Tosca e i post-romantici (Strauss, Mahler, Rimskij-Korsakov, Bruckner, Schoenberg e tanti ecc. ecc.), Trovatore è una delle cose che Zubin Mehta "padroneggia" già dai primi anni di Montréal (1961-1967)... [per i "periodi" di Mehta vedi anche... Continue Reading →

«L’Amico Fritz» al Maggio (Frizza, 2022)

L'amico Fritz è un'opera particolare... Mascagni disse che, dopo i trionfi di Cavalleria Rusticana, voleva un'opera di sola musica, senza trama... ma Mascagni era uno che mentiva (era di quelli tipo Pupo, che hanno una moglie e i nipoti a casa e un'amante fissa, segreta formalmente, ma segreta come il segreto di Pulcinella, in una... Continue Reading →

Il Mariinskij al Maggio!

Io l'ho vista l'orchestra del Mariinskij, proprio al Mariinskij, a San Pietroburgo! Lo racconto, tra immense scempiaggini, qui... Sono un superfan del Mariinskij, e mi reputo forse un superfan di Valerij Gergiev, sul quale però ho sempre avuto grossi dubbi "politici" (espressi molto male in Evgraf Andreevič Živago: post pieno di idiozie che forse dovrei cancellare)...... Continue Reading →

L’«Otello» del Maggio Musicale Fiorentino su Rai5

A mio modestissimo avviso, questo Otello è stato il "monumento nazionale" alla pochezza e alla debolezza scenico-musicale... Dopo Cardillac, Valerio Binasco torna al Maggio con un allestimento di décors sciapo e privo di sapore: una illustrazione diligente del tutto priva di fascino e significato... La gestica presentata era "classica", quasi da tableaux vivants, e solo... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑