La tag di Lovecraft

Tante grazie a Cose Preziose che mi ha nominato, e tanta felicità che Tony abbia elaborato il tutto!E io arrivo a postare il tutto per il Tanabata! Diciamo che è un periodo adeguato! Ecco le regole: Ringrazia sempre il blog che ti ha nominato!Posta la foto in alto come immagine del post.Rispondi alle domande spiegando anche il... Continue Reading →

«Prince of Darkness» di John Carpenter, 1987

Non potrò certamente dire di più di quanto ha detto My Mad Dreams, andando più in modo random di concetti e concentrandomi solo un attimo sulle valenze metacinematografiche di questo film che è uno dei massimi di Carpenter, con quello che, con ogni probabilità, è il finale più tranciante dell'intera Storia del Cinema... [e ricordo... Continue Reading →

La mia vita con John F. Donovan

Xavier Dolan decide di fare la sua personale versione di Velvet Goldmine e tira fuori un meccano combinatorio di fabula (fatta di drammi edipici e di drammi dell'autorappresentazione) e intreccio (con la fantasticamente strumentale [e stupendamente efficace, là dove è del tutto inutile] »scena madre« di riconciliazione) da connettere con una scrittura visiva del tutto... Continue Reading →

10 (e più) bellissimi coetanei

Prendendo spunto da GramonHill vado a stilare la lista dei miei film preferiti del 1982... 1 - la menzione di Blade Runner è senz'altro obbligata (ne parlo in 42) 2 - Cat People di Paul Schrader...non è affatto un preferito: è un film che è una mezza cacchiata, ma le prurigini ormoniche causate da Nastassja... Continue Reading →

Spielberg I (1971-1979)

Oggi decotto quasi al massimo dal punto di vista diegetico, dal punto di vista visivo, invece, Steven Spielberg ha sempre avuto degli argomenti superpiù rispetto ai suoi colleghi, declinati soprattutto nell’ambito del meta-cinema… È sul meta-cinema che Spielberg batte tutti quanti, forse anche oggi, nonostante le sue trame ormai spente… Nato nel 1946, 2 anni... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑