Ritratto della Giovane in Fiamme

È un film sulla compulsione scopica dell'essere umano... Non arriva ai livelli di Cafarnao, né a Revenge, o ai capolavori di De Palma, ma ha i suoi argomenti: Presenta il mondo come una serie di frame che sono quadri, in un'idea di cinema che è pittura, è rappresentazione figurativa...La macchina cita Caspar David Friedrich, Delacroix... Continue Reading →

Yesterday

E dopo Tarantino, ancora un'ucronia e un what if nella proposta cinematografica di questa stagione, anche se di Yesterday se ne parlava già a giugno, con numerose e sempre rimandate uscite estive nella mai da trascurare, ma sempre titanica, impresa di far andare gli italiani al cinema in luglio e agosto (e a volte, specie... Continue Reading →

Il secondo capitolo dell’«It» di Muschietti

C'è una vecchia teoria marxista-sessantottina secondo cui i film standard durano 90 minuti perché quella è la durata che permette allo stronzissimo esercente, altra faccia dei cattivissimi produttori industriali (tutti capitalisti assetati di plusvalore, bastardi dentro, anti-artistici), di proiettare, nelle sue sale, più film al giorno, così da guadagnare di più rispetto alla proiezione di... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑