Libri, film, fiction e musica sulla violenza di genere

Mi piacerebbe elencare tanti classici delle narrazioni "sensibilizzanti" la violenza di genere, ma il discorso, purtroppo, è poco facile... Quelli che sono considerati topoi (e.g. Sleeping with the Enemy di Joseph Ruben [1991], Enough di Michael Apted [2002], l'italiano La vita possibile di Ivano De Matteo [2016], l'Amore criminale televisivo [dal 2007 in poi]), beh......secondo... Continue Reading →

«La matematica è politica» di Chiara Valerio

Beh, certo, i concetti di democrazia che esprime sono nutrienti, e un ragazzino che ce la fa ad arrivare in fondo (e non è facile, ma il tempo di lettura, che non supera i 90 minuti, potrà invogliare molti) ci troverà un sacco di "educazione civica" tutta da assimilare... ...Chiara Valerio, inoltre, in TV appare... Continue Reading →

«Il treno dei bambini» di Viola Ardone

Quattro parti che animano quasi quattro romanzi diversi, e solo alla fine ci accorgiamo che la storia è una sola, che ha il segno e la struttura simili a quelli di Pickpocket di Robert Bresson... Una storia quadripartita che solo alla fine si riannoda... Una storia quadripartita che narra con efficacia la croce e delizia... Continue Reading →

«Almarina» di Valeria Parrella

Parliamoci subito chiaro: è quello effettivamente più letterario del Premio Strega 2020, quello scritto con più consapevolezza scrittoria e stilistica... Non solo salta, come diversi altri candidati, dal presente al passato, ma fluisce consustanzialmente tra passato, presente e futuro, con periodi caratterizzati da una affascinante "prosodia" poetica, quasi musicale, e composti di apodittici aforismi a... Continue Reading →

«Tutto chiede salvezza» di Daniele Mencarelli

È brutto iniziare così, perché sembra davvero che a me non piaccia niente e che sia solo un cinico sadico che gode a divertirsi sul buttare cacca sui libri che legge, ma Tutto chiede salvezza è un libro mortalmente noioso... Non lo so se potrà innescare un meccanismo di sana identificazione catartica nei giovani che... Continue Reading →

«Febbre» di Jonathan Bazzi

Stava già simpatico sulla carta... Editore piccolino (la Fandango di Domenico Procacci, azienda produttrice di molti "oggetti" culturali - film, dischi, TV - che nel 1998 si addentra nell'editoria soprattutto con fumetti, e comincia a fare sul serio nell'ambito librario nel 2005, quando affida la direzione a Edoardo Nesi), spiccante rispetto ai colossi dei concorrenti... Continue Reading →

«Ragazzo italiano» di Gian Arturo Ferrari

Gian Arturo Ferrari ha lavorato con Paolo Boringhieri e poi alla Rizzoli, a Einaudi, a Sperling & Kupfer, a Piemme, ed è stato addirittura direttore della Mondadori... come editore, cioè come producer, ha seguito bestsellers grossi come Gomorra di Saviano e La solitudine dei numeri primi di Giordano... e dopo 30 e passa anni di... Continue Reading →

«Il colibrì» di Sandro Veronesi

Non mi andava granché di leggerlo, ma con lei (e neanche lei l'aveva letto!) se ne parlava, per curiosità: Veronesi l'aveva presentato bene nell'intervista/presentazione, in TV (fatta quando? a luglio? con vigente il distanziamento sociale anche per la troupe della RAI), durante la cerimonia dello Strega (che poi vinse, unico a vincere quel premio due... Continue Reading →

La presa della Bastiglia

Momento galvanizzante della Storia, ma via via, col tempo, divenuto sempre più controverso... Il 14 luglio 1789, un libertarissimo Vittorio Alfieri (1749-1803), con Ippolito Pindemonte (1753-1828), si mise a saltare dalla gioia per l'inizio della rivoluzione libertaria...tre anni dopo vide la tirannia di Robespierre e si trasformò (nei poco più di 10 anni che gli... Continue Reading →

«L’inverno più nero» di Carlo Lucarelli

Non siamo per niente dalle parti del capolavoro che fu L'ottava vibrazione... Tra i modelli di Lucarelli ho creduto di rintracciare: Zwartboek di Paul Verhoeven, film del 2006 su una analoga problematica di lotta tra Resistenza e nazismo, tra ripicche, spie e giochi più grandi della miseria che la guerra provoca...Quer pasticciaccio brutto de via... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑