Agnus Dei (Les Innocentes)

Ci sono precedenti precisi a questo film: Suor Angelica, opera di Giacomo Puccini su libretto di Giovacchino Forzano (1918); Dialogues des Carmélites, opera di Francis Poulenc da un'idea di George Bernanos ispirata a una storia di Gertrud von Le Fort (1957); Agnese di Dio, film di Norman Jewison del 1985; Ida, film di Paweł Pawlikowski... Continue Reading →

Animali Fantastici

M'aspettavo di vedere una minchiata, ma il film, tutto sommato, regge... Il film ha difetti registici; pregi di messa in scena; pregi di trama; difetti di trama; difetti sociologici; pregi cinematografici involontari -- I DIFETTI REGISTICI Yates è incapace: ci sono movimenti di macchina e soggettive (soprattutto quelle di Farrell che, sotto mentite spoglie, corre... Continue Reading →

Snowden

Premessa: è un film che incensa... Snowden alla fine è un santo... Ma la cosa è dichiarata fin dall'inizio... - - Ed è un film che ha per lo meno due punti di forza: Ha la capacità di elaborare i documenti, i dati e i fatti in modo NARRATIVO: dalle fonti ricava una storia classica, precisa... Continue Reading →

Minoriti riport

Questo post nasce dalla prima entry di Sam Simon (benché non sia il co-autore dei Simpsons insieme a Matt Groening e James L. Brooks vi assicuro che è ugualmente autorevole) nel blog aperto da EvilAle... Questo qui: Vengonofuoridallefottutepareti Il post eccolo: Minority Report - non il miglior Spielberg vi avverto che ne sottintendo la lettura... ...e teniamo anche presente... Continue Reading →

Animali Notturni

Invece, questo è osannato da chiunque... ne parlano come se fosse il thriller numero uno del mondo... - - Mah... - - •SCENEGGIATURA La struttura è copiata da quella del Maestro e Margherita di Bulgakov... In Bulgakov le storie erano: Cornice Romanzo Ponzio Pilato del Maestro Flashback del Maestro e Margherita Storia presente di Margherita, coincidente... Continue Reading →

7 Minuti

Spesso, quando un regista si mette al servizio di una storia d'altri, dà il meglio di sé... Stephen Frears, spesso, non scrive, ma dà tutto se stesso in ottime storie di altri, e gira capolavori... Un regista come Paolo Virzì, spesso incapace di trovare la quadra narrativa, quando ha avuto a che fare con la... Continue Reading →

Knight of Cups

Sto vedendo reazioni molto negative su questo film di Malick... Sia Ciak (Alessandra De Luca) sia Il Fatto Quotidiano (in un articolo che adesso non trovo più) ne parlano male... - - Io l'avevo già visto e la prima volta anche io ebbi impressioni negative: lo trovai privo di coesione, una coesione che invece Malick spesso riesce... Continue Reading →

La ragazza senza nome

I Dardenne sparano bene... Io continuo a preferire L'Enfant, ma anche questa Ragazza senza nome non sbaglia... - La cosa più fantasmagorica è il montaggio, è di quelli "per analogia"... Per capirsi: gli stacchi li vedi, e lì lì ti dànno anche fastidio, ma poi ti accorgi che legano un frame all'altro con molta forza... Un esempio:... Continue Reading →

Io, Daniel Blake

Rigoroso: la macchina è ferma e osserva asettica le disavventure dei protagonisti... o almeno così sembra, perché, a una lettura più attenta, si vede che invece la macchina è tanto partecipante, tanto dolorosa: lo evidenziano le pesantissime dissolvenze in nero, lente e gravi, che cadenzano il film, e la timidezza con cui si guarda la situazione... Continue Reading →

Doctor Strange

Il problema dei film Marvel è che sono tutti uguali, raccontano la stessa storia: un decotto metaforico della Seconda Guerra Mondiale: è giusto usare la bomba atomica contro i cattivi, sì? no? forse? I buoni si trasformano in cattivi se usano le armi dei cattivi? [tra l'altro, questo dualismo buoni-cattivi, reiterato così tanto è davvero... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑